L’ultimo racconto di Stefan Zweig: Novella degli scacchi

Novella degli scacchiQual è il segreto degli uomini che vivono di un’”idea unica”? E come il gioco degli scacchi può diventare una vera e propria ossessione? Nelle pagine del suo ultimo racconto lungo, Novella degli scacchi, Stefan Zweig affronta il tema della passione per il gioco per gli scacchi. L’interesse per le mosse di cavalli, alfieri e regine diventa mania e catalizza antagonismi categorici, addirittura odio. Il protagonista avrebbe sofferto di una “intossicazione da scacchi”, racconta Zweig. Ma cosa gli è accaduto? Come fa a dare del filo da torcere al campione del mondo Mirko Czentovič? Novella degli scacchi racconta dei rivolgimenti storici in Europa tra gli anni Trenta e gli anni Quaranta, di follia e responsabilità, di arroganza e gentilezza.

Leggi tutto

La variante di Lüneburg: una recensione

«Ma bastò la delazione di uno solo – di un solo maledetto pedone – a perderci».
(p. 125, Adelphi, Milano, 2003)

La variante di Lüneburg

Conosciamo le conseguenze delle nostre azioni? Siamo sicuri che un gioco sia solo un gioco e si chiuda nell’intervallo di tempo in cui rispettiamo le sue regole? La variante di Lüneburg di Paolo Maurensig è stato pubblicato per la prima volta nel 1993 da Adelphi. Il tema sondato nelle pagine del libro è quello della responsabilità e delle scelte che ognuno compie, innescando conseguenze che ne escludono altre. Ogni decisione individua un percorso, una via ben definita, e scarta altre possibilità. Così avviene negli scacchi, che nel romanzo assurgono a metafora della condizione umana. Basta perdere anche un solo pedone, e la strada verso la disfatta è segnata. Il romanzo di Maurensig racconta gli orrori del nazismo attraverso l’immagine di un sanguinoso scontro scacchistico.

Leggi tutto

La luna e sei soldi: un romanzo di Maugham

La luna e sei soldiLa luna e sei soldi di William Somerset Maugham debutta nel panorama editoriale nel 1919, ormai più di cento anni fa. Eppure nelle sue pagine troviamo uno spirito quanto mai attuale. La storia è ispirata alle avventure dell’esistenza di Gauguin e si spinge negli estremi e poco frequentati territori di una vita dedicata all’arte. Le descrizioni e i dialoghi di Maugham sono spietatamente realistici tanto da spiattellarci davanti al naso fatti e sentimenti denudati della patina zuccherosa dell’ipocrisia. Ecco tutto il crudo del gusto di Maugham. Nel romanzo, ci sono tragedia e commedia, indifferenza e compassione, crudeltà e tenerezza. 

Leggi tutto

Libri da regalare a Natale: classici e novità

Libri da regalare a Natale.

Ogni anno arriva la fine dell’autunno, spunta all’orizzonte l’inverno e molti di noi si domandano quali sono i migliori libri da regalare a Natale. Classici o appena usciti freschi freschi dalla fantasia degli editori, quali sono le raccolte di racconti e i romanzi perfetti per il periodo natalizio? Questo articolo è pensato per chi considera i libri il regalo per Natale perfetto e per chi è ancora indeciso tra un romanzo e quello sgargiante maglioncino con le renne. E sicuramente prenderà tutti e due. 

Leggi tutto

Racconto brevissimo rifiutato

Un po’ di tempo fa, pensavo di pubblicare qui sul mio minuscolo blog di letteratura racconti brevi, o brevissimi. Naturalmente tra il dire e il fare ci sono in mezzo un milione di impegni e un miliardo di distrazioni. Così ho pubblicato la prima storiella che ho inventato per il corso di scrittura della Scuola Belleville di Milano e poi mi sono dimenticata del mio buon proposito. Ma oggi il progettino è tornato a bussarmi in testa. Così condivido nel web un racconto brevissimo che avevo pensato per una certa iniziativa, ma ovviamente è stato rifiutato.  racconto brevissimo

Per ora le mie storielle sono tutte sghimbesce. Appaiono come statuette storte che fan fatica a reggersi in piedi. L’inizio magari è buono, ma lo svolgimento lascia a desiderare. Le parti del modellino sono sproporzionate. Guardando dall’alto al basso, si perde il senso dell’armonia. Si pensa che forse chi ha scritto, l’armonia proprio non sapeva dove stesse di casa, e nemmeno di penna. Il finale è una pasta frolla venuta molle come un budino. Ma siccome sono una persona ottimista e piena di speranza, di tanto in tanto scrivo uno strampalato racconto brevissimo. Prima o poi, la minuscola storiella potrebbe conquistare un suo equilibrio. 

Leggi tutto

Uova fatali di Michail Bulgakov

«Nella striscia rossa, e poi in tutto il disco, ben presto mancò lo spazio e iniziò un’inevitabile lotta. Le neonate si gettavano ferocemente l’una contro l’altra, si sbranavano e si fagocitavano. Fra loro giacevano i cadaveri di quante erano cadute nella lotta per la sopravvivenza. Vincevano le migliori e le più forti. E queste migliori erano terribili. In primo luogo superavano di circa due volte le dimensioni delle amebe comuni, e in secondo luogo si distinguevano per una particolare cattiveria e vitalità».

Uova fatali di Michail Bulgakov

 

Uova fatali di Michail Bulgakov è un racconto di fantascienza ambientato nel 1928, scritto nel 1924. Venne pubblicato l’anno seguente, a febbraio, sul sesto numero di un almanacco, «Nedra», titolo che in russo significa “sottosuolo, viscere della terra”. Bulgakov lavora parallelamente anche a Diavoleide e a Cuore di cane con risultati che segnano uno stacco netto rispetto alla sua produzione narrativa precedente. Porta a compimento un percorso di affinamento dello stile e della struttura delle storie, che diventano più complesse, corpose, intricate. Inizia a sviluppare temi e caratteristiche che apparterranno poi al capolavoro Il Maestro e Margherita, scritto e riscritto per ben dodici anni, tra il 1928 e il 1940. 

Leggi tutto

Romanzo distopico: I Mandible di Lionel Shriver

I Mandible
Una famiglia,
2029-2047

Tutto riguarda tutti.
p.80

Cosa ne pensi della tesi secondo cui una società è veramente libera
solo se ti consente in qualche occasione di passarla liscia?
p. 413

Statua della libertà

I Mandible di Lionel Shriver è un romanzo distopico pubblicato in Italia nel 2018 da 66thand2nd due anni dopo l’uscita dell’originale inglese.  Si tratta di un tometto di quasi cinquecento pagine che ha il grande pregio di descrivere una realtà ancora più angosciosa di quella attuale, il 2020 tartassato dalla pandemia del coronavirus. Dunque, mentre leggi ti proietti in un altro mondo, pessimo sotto quasi tutti i punti di vista. Anzi, pessimo proprio sotto tutti gli aspetti che è possibile prendere in considerazione. Allora tiri un sospiro di sollievo e ringrazi di essere sul divano o alla scrivania a leggere un libro terribile e divertente.

Leggi tutto

Classici per bambini: grandi libri adatti all’infanzia

I grandi classici per bambini trasportano in mondi fantastici da scoprire.Quante volte abbiamo sentito parlare di grandi classici per bambini? E ci ricordiamo di quando li abbiamo letti, ormai tanti anni fa? Appena i nostri piccoli imparano a leggere, noi iniziamo a domandarci quali sono i libri più adatti a loro. Trasmettere ai propri figli l’amore per la lettura è una splendida esperienza e non vediamo l’ora di viverla. Nel vasto universo dei capolavori della letteratura per l’infanzia troviamo veri e propri tesori di carta per bimbi e bimbe che ancora frequentano la scuola primaria. 

Leggi tutto

Coral Glynn di Peter Cameron

Che cos’è l’amore se non volere che l’altro sia vivo?
p. 211

Coral Glynn di Peter Cameron è uscito nel 2012 negli Stati Uniti e in Italia. Dobbiamo l’edizione nostrana ad Adelphi nella traduzione di Giuseppina Oneto. Non è il primo romanzo di Cameron che attraversa l’Oceano e finisce tra le mani dei lettori della penisola. Sono io che per la prima volta mi imbatto in una delle sue opere, con sgomento e piacere allo stesso tempo.

Leggi tutto

Quali sono i generi letterari: tante atmosfere per chi legge

Tanti gusti e tanti tipi di libri. Quali sono i generi letterari tra cui scegliere in libreria? Per conoscere la realtà, gli esseri umani sono soliti elaborare classificazioni. Anche in letteratura la produzione di scrittori e scrittrici viene suddivisa in categorie che ne mettono in luce caratteristiche distintive. Spesso le distinzioni non sono nette, come … Leggi tutto

error: Content is protected !!

Chiudendo questo banner e continuando la navigazione sul sito acconsenti all'utilizzo di cookie. Maggiori informazioni.

Per consentire la migliore esperienza di navigazione possibile, questo sito fa uso di cookie. L'impostazione è predefinita sull'abilitazione dei cookie. Se non blocchi i cookie o clicchi su "Accetto", acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi.